Da Piazza Broletto parte la coalizione: La lista Giovani per Lodi è il vero rinnovamento

In una luminosissima Piazza Broletto abbiamo assistito oggi alla presentazione ufficiale di una delle liste civiche a sostegno della candidatura di Lorenzo Maggi a Sindaco della Città di Lodi per le prossime elezioni comunali.

Inizio da loro, spiega Lorenzo Maggi, perché sono l’esempio più forte, sincero e determinato della volontà di molti giovani a voler cambiare la politica, partendo da una critica costruttiva sulla città.

Il motivo per cui la nostra conferenza stampa si tiene all’aperto in Piazza Broletto ha una ragion d’essere che esprime l’ intelligenza, la sensibilità e perché no anche il forte attaccamento al territorio dei giovani impegnati con me in questa sfida al cambiamento.

Logo-giovani-maggiLa lista Giovani per Lodi segna una rinascita per la città – spiega Alberto Tarchini -non a caso il simbolo che identifica la nostra lista è un chiaro richiamo alla fonte battesimale cinquecentesca della nostra Piazza Broletto.  Un luogo che simbolicamente sentiamo di assumere a punto di partenza per evidenziare l’intensità con cui abbracciamo la sfida al rinnovamento di cui Lodi ha incredibilmente bisogno. E’ una critica vera e sentita che lanciamo alla “vecchia politica” che per vent’anni ha governato le sale del Palazzo Comunale senza voler o saper valorizzare e rafforzare risorse, qualità, e capacità straordinarie di moltissimi giovani della nostra comunità cittadina. Forze che vogliamo coinvolgere, liberare e sostenere nel nostro progetto di rinnovamento.  Rinascita significa perciò allentare quei nodi che da troppo IMG_20170310_171320_781tempo costringono Lodi e la sua comunità ad essere la periferia culturale, sociale ed economica della nostra Regione. Lodi sta per essere una città universitaria, un tema di cui vogliamo essere totalmente partecipi e sentiamo di aver molto da poter dare anche in tal senso per riportare Lodi, dai margini, al centro di prospettive regionali, nazionali ed europee da troppo tempo ignorate nel dibattito e negli strumenti costruttivi per la città.

IMG_20170310_153752_579

Un impegno che non nasce improvvisato spinto dalla contingenza elettorale nel creare una lista di candidati. – racconta Beatrice Granata -Noi abbiamo conosciuto realmente Lorenzo in lunghi e ininterrotti mesi di lavoro spalla a spalla durante l’attività di incontro di tutti i quartieri di Lodi con i gazebo di “Proposte per Lodi” e ci siamo sentiti subito coinvolti nella possibilità di dare un contributo reale alla città. Ci siamo perché lo vogliamo e questa sfida è già nostra da tempo.

Ho deciso di partecipare per aver la possibilità di mettermi in gioco- interviene Giulia Baggi – siamo giovani ma non impreparati soprattutto sui problemi della città che abbiamo avuto modo di constatare nella fitta attività di incontri-riflessione nei gazebo cittadini.

IMG_20170310_170836_692

Appoggiamo Lorenzo Maggi – prosegue con convinzione Marco Bollani – perché crediamo davvero che sia una persona capace, carismatica in grado di poter rappresentare  da Sindaco la voce e i bisogni dei giovani di Lodi . Il motivo, così detto, potrebbe sembrare semplice ma è di grande sostanza per noi: Lorenzo ha saputo metterci al “centro” della sua sfida per il territorio. Il suo coinvolgimento è stato reale nello svegliare in noi la consapevolezza di essere parte del progetto e non meri destinatari di decisioni prese da altri. Non siamo mai stati pertanto in ombra nel suo sforzo quotidiano di incontro con la Città, anzi ci ha stimolato a comprenderne lo spessore e ad essere al suo fianco in una prospettiva di grande rispetto e stima reciproca nonché di protagonismo attivo. Ci sentiamo chiamati in causa con lui da questo profondo bisogno di  rinnovamento, con passione e convinzione abbracciamo  l’idea che il nostro simbolo vuole trasmettere e lo faremo da fautori consapevoli. La nostra è una critica consapevole nei confronti di una precedente esperienza amministrativa in cui  non ci riconosciamo, che critichiamo per immobilismo e favoritismo nel coinvolgimento dei “soliti noti” e a cui ci poniamo come alternativa giovane e sensibile. Al di fuori delle logiche di partito ci sentiamo liberi di esprimere prima di ogni cosa l’incontro con la città, l’ascolto e la possibilità di fare proposte concrete.

Non affolleremo sempre e soltanto Piazza della Vittoria perché la nostra scelta, condivisa da Lorenzo Maggi, è quella di essere in mezzo alla gente e in tutta la città, anche in quei quartieri spesso considerati “ai confini” o non assunti a simbolo rappresentativo della città. Inizieremo a incontrare i concittadini partendo da San Fereolo dove saremo vero e proprio punto di riferimento per i giovani e i meno giovani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...